Debiti finanziari vs debiti di fornitura in 2 minuti

Debiti finanziari vs debiti di fornitura

Indice Contenuti

Debiti finanziari vs debiti di fornitura rientra nel novero delle conoscenze fondamentali che tutti dovrebbero avere in materia di finanza.

Siamo quindi al nuovo appuntamento di “Imparare la finanza“.

L’argomento di oggi è alla base di ogni decisione finanziaria, spesso presa con troppa leggerezza!

Oggi viene affrontato il macro tema del debito e, più in particolare, entrerò nello specifico della differenza tra debiti finanziari e debiti di fornitura.

Debiti finanziari vs debiti di fornitura: da dove comininciare

Per entrare nel vivo di debiti finanziari vs debiti di fornitura è importante partire dalle definizioni.

Debiti finanziari

I debiti finanziari sono quelli per i quali un soggetto riceve del nuovo denaro e, per il cui uso, paga un tasso di interesse.

Per banalizzare è debito finanziario quello bancario, perché quando si va in banca e si chiede un mutuo o un anticipo fatture o uno scoperto di c/c, la banca, in modo diverso, ci del denaro fresco e per il quale pagheremo sempre un tasso di interesse!

Debiti di fornitura o debiti commerciali

I debiti di fornitura sono quelli per i quali un soggetto riceve una dilazione di pagamento e, per il cui uso, non paga alcun tasso di interesse.

La dilazione di pagamento è funzione, di solito, del potere contrattuale che ciascuna parte ha nei confronti dell’altra. Le dilazioni partono da 30 e arrivano fino a massimo 180 giorni. E’ possibile avere anche condizioni miste, per esempio 30/60 gg.

La dilazione inoltre può essere a fine mese, quindi sarà per esempio 60 giorni fine mese a prescindere dal giorno di emissione della fattura di vendita (ciò significherà che tanto prima si emetterà la fattura tanto più tardi sarà incassata dalla controparte).

In alternativa la dilazione può essere data fattura, quindi sarà per esempio 60 giorni data fattura. Nel caso in cui la fattura fosse fatta il 21 marzo, allora potrà essere incassata il 21 maggio.

Nella pratica è molto più utilizzata la prima formula, ovvero la fine mese. Per inciso, è possibile identificare il debito di fornitura col conto di contabilità debiti v/fornitori (ma non solo!).

Interessi occulti

Si è detto che nel confronto debiti finanziari vs debiti di fornitura una parte essenziale è svolta degli interessi, presenti in quelli finanziari e assenti in quelli di fornitura.

Purtroppo non sempre è così! Per scoprire se effettivamente sono presenti i cd interessi occulti è necessario fare al proprio fornitore la domanda: se pagassi immediatamente potrei ottenere uno sconto?

Nel caso in cui il fornitore rispondesse di si, allora avremmo svelato l’arcano: sono addebbitati degli interessi impliciti pari proprio allo sconto.

Se per esempio lo sconto fosse 3% sconto cassa, di fronte ad una dilazione solita di 90 giorni (3 mesi), allora il tasso annuo applicato sarebbe pari al 3%*4 (trimestri presenti in 1 anno)=12%.

Chiaramente si potrebbe avere tutto l’interesse di pagare per cassa se gli interessi applicati dalle banche fosse < 12%; se, invece, l’interesse pagato alle banche fosse > 12% allora avremmo l’interesse di utilizzare la dilazione di pagamento.

Nel confronto però debiti finanziari vs debiti di fornitura sarebbe necessario valutare anche l’esposizione massima che l’impresa potenzialmente può assorbire presso il sistema bancario.

Se l’impresa fosse molto indebitata, a prescindere dall’aspetto di conto economico, ciò che influenzerebbe la scelta sarebbe esclusivamente un aspetto patrimoniale!

In sintesi: debiti finanziari vs debiti di fornitura

Nel video ho cercato di portare all’attenzione gli aspetti di criticità di questo ambito che chiunque dovrebbe conoscere. Sicuramente dovrebbe essere noto agli imprenditori e, più genericamente, ad ogni consumatore.

Così come bisognerebbe valutare attentamente le opportunità di tasso ZERO offerto da molte finanziarie o da alcuni grandi circuiti di incasso e pagamento elettronico. In molte circostanze è stato effettivamente operato il tasso ZERO, grazie ad un andamento dei tassi a vantaggio dei consumatori.

Con la nuova politica del credito in Europa il confronto debiti finanziari vs debiti di fornitura andrà valutato attentamente perché nuove minacce sono all’orizzonte!

Pasquale Stefanizzi
Pasquale Stefanizzi

Esperto in Rapporti
Banca-Impresa & Crowdfunding

Altri Articoli

Dare e avere

Dare e Avere

Dare e Avere sono le due sezioni contenute in tutti i conti di contabilità. Siamo nel corso di “Imparare la finanza” e questo aspetto è fondamentale!

Read More »
Attivo e passivo di bilancio

Attivo e passivo di bilancio

Attivo e passivo di bilancio rientra negli appuntamenti che ho denominato “Imparare la finanza” che hanno lo scopo di offrire elementi minimi di conoscenza di finanza d’impresa, necessari per chiunque.

Read More »

Restiamo in Contatto

Iscrivendoti alla mia Newsletter Accetti di ricevere solo comunicazioni di altissimo valore.

Potrai cancellare la tua iscrizione in ogni momento.

Iscriviti alla Newsletter

Ø spam, + Valore

Iscrivendoti a questa Newsletter Accetti di ricevere solo comunicazioni di altissimo valore.

L’invio delle email sarà quindicinale o maggiore.

Potrai cancellare la tua iscrizione in ogni momento tramite il link presente in ogni email o scrivendo una messaggio a: [email protected] .

POSSO AIUTARTI?

Scrivi qui il tuo messaggio, risponderò alla tua e-mail.