post-thumb

L’importanza del bilancio di esercizio è collegata al fatto di essere il principale strumento di informativa d’impresa, che cosa significa?

Se volessi conoscere l’identità di una persona gli chiederei la carta d’identità, se volessi conoscere l’identità di un’impresa la sua visura camerale.

Allo stesso modo, se volessi scoprire il reddito, il comportamento economico/finanziario e, per taluni aspetti il patrimonio, di una persona gli chiederei la dichiarazione dei redditi.

Se volessi conoscere il reddito ed il patrimonio di un’impresa gli chiederei il bilancio!

Ecco in cosa risiede l’importanza del bilancio di esercizio e la sua funzione di strumento di informativa d’impresa.

Il bilancio d’esercizio è l’unico strumento che ci consente di capire l’entità del patrimonio e l’entità del debito di un’impresa, la capacità di gestione da parte dell’imprenditorie, la capacità dell’impresa di generare valore.

Addirittura 8 anni fa ho dedicato una lezione a questi aspetti: Bilancio d’esercizio! Ascoltarla mi fa riflettere!

Do inizio a questa serie di pubblicazioni video, che ho intitolato “Lezioni d’impresa“, da ciò che penso sia più importante indagare quando si approccia un’impresa.

Problemi del bilancio

L’indagine del bilancio porta con sé qualche problema:

  • il bilancio è sempre vecchio. Tra la sua chiusura e la pubblicazione/pubblicità trascorrono 6 mesi, durante i quali la vita dell’impresa può essersi modificata seriamente,
  • il bilancio è caratterizzato da poste soggette a valutazione. In quanto tale la valutazione è soggettiva e, benché ci siano regole abbastanza stringenti, rimangono pur sempre sottoposte a scelta personale,
  • il bilancio così come pubblicato è difficile da interpretare. Gli analisti infatti sono soliti “riclassificarlo” per comprenderne meglio la sua utilità.

Chi deve conoscere il bilancio?

Di bilancio però dobbiamo saperne tutti perché quotidianamente entriamo in contatto con imprese, le quali vivono in un sistema aperto, che condizionano e dal quale ricevono condizionamenti.

Devono sapere di bilancio: i clienti ed i fornitori, i dipendenti ed i collaboratori, i soci e lo Stato.

Ho omesso di scrivere le banche perché sono quelle che lo conoscono meglio, considerato che viviamo in un sistema bancocentrico.

Il bilancio più di tutti lo deve conoscere l’amministratore che oggi è chiamato a gestire la vita di un’impresa non in modo disorganizzato e all’oscuro ma da manager!