post-thumb

E’ importante, in futuro, che il finanziamento giovani imprese vada indirizzato in modo tale evitare gli errori compiuti in passato.

Gli imprenditori sono soliti compiere numerosi errori nel finanziamento.

Errori nel finanziamento giovani imprese

Gli errori nel finanziamento delle imprese più ricorrenti riguardano le scadenze.

Mi capita spesso di vedere errori molto grossolani ma molto gravi: finanziare con gli strumenti di breve durata attivi di lunga scadenza.

E’ il classico caso in cui l’imprenditore con l’anticipo fatture finanzia delle merce dalla scarsa movimentazione o, addirittura, un investimento fisso.

E’ evidente che per ciascuna attività è necessario scegliere una passività coerente.

Coerenza fonti/impieghi

In altri termini è necessario, per esempio, accendere un mutuo per acquistare un macchinario o attivare un finanziamento bancario a 6 mesi o a 12 mesi o a 18 mesi per l’acquisto di importanti partite di merci.

Questa attenzione deve essere massima alla fine dell’anno, ovvero quando bisognerà valutare l’incidenza del rapporto di indebitamento ma soprattutto la coerenza fonti/impieghi.

Finanziamenti agevolati

Molto spesso quando si parla di finanziamenti giovani imprese ci si immagina che il riferimento sia unico: finanza agevolata.

Io sono contrario all’utilizzo della finanza agevolata prima di aver testato il mercato e capito che ci possa essere impresa.

In generale accade che, quando ancora non conosco il mio mercato, non conosco le potenzialità del prodotto, non ho chiare le cose da sviluppare, ottengo delle risorse (in parte anche a fondo perduto) che investo nell’azienda avendo purtroppo risultati negativi!