Finanza d'impresa & Formazione

Lending crowdfunding: il caso Criptalia

lending crowdfunding, crowdfunding lending, crowdfunding lending based, criptalia
Pasquale Stefanizzi
Pasquale Stefanizzi

Esperto in Rapporti
Banca-Impresa & Crowdfunding

Indice Contenuti

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter

Lending crowdfunding: il caso Criptalia è la nuova intervista, questa volta dedicata ad un argomento che mi sta molto a cuore.

In passato su questo blog ho affrontato spesso il tema del lending crowdfunding, richiamo solo quelli più in stretta sinergia con il tema di oggi:

  1. Investimenti crowdfunding
  2. Peer to Peer (P2P lending crowdfunding)
  3. Social lending piattaforme

Questa nuova intervista arriva dopo

  1. LITA.co – impact economy e impact investing
  2. Società benefit – innovazione sociale – Homes4All

Anche quello di oggi un intervento interessante e fortemente attuale.

Cos’è il crowdfunding lending

Prima di passare all’intervista, cerco di spiegare cosa sia il lending crowdfunding e come funzioni.

Il lending crowdfunding rappresenta la disintermediazione bancaria (raccolta e investimento di risparmio).

Significa, ricordando quanto ho letto sui libri di tecnica bancaria, tornare indietro rispetto alla funzione creditizia del sistema bancario.

In sintesi, nel lending crowdfinding la persona o l’impresa a cui serve il prestito in denaro (in deficit finanziario) per poter realizzare un progetto personale o di natura imprenditoriale apre una call sulla piattaforma e spera che i risparmiatori (in surplus finanziario) accolgano favorevolmente la richiesta.

In mezzo non c’è una banca che raccoglie il risparmio e lo investe ma una piattaforma di lending crowdfunding che “sponsorizza” la campagna sul proprio portale.

Diventa quindi necessario che i risparmiatori acquisiscano informazioni e consapevolezza della proposta perché assumono tutti i rischi del mancato rimborso!

Le piattaforme di lending non sono esattamente uguali alle piattaforme social lending.

Mentre nel lending based crowdfunding l’interesse principale è solo il finanziamento del soggetto richiedente fondi; nel social lending crowdfunding vi è uno sottofondo sociale. Per esempio il finanziamento di un soggetto non bancabile, oppure l’omissione del tasso di interesse.

Le piattaforme lending in Italia sono ormai tante, in termini di volumi il crowdfunding lending based rappresenta il più importante settore in Italia con tassi di crescita in aumento anno dopo anno.

Alla pagina https://www.investireneimegatrend.it/wp-content/uploads/2020/10/modalita%CC%80-per-fare-crowdfunding-1024×535.png.webp è possibile trovare uno spaccato statistico molto interessante sul crowdfunding p2p lending, ripreso dal https://www.crowdfundingreport.it/

Lending crowdfunding: il caso Criptalia

Al fine di comprendere sino in fondo, non tanto il funzionamento, quanto le prospettive future di crescita, di evoluzione e di potenzialità del lending crowdfunding in Italia ho deciso di intervistare la piattaforma che di recente si sta affermando sul mercato: Criptalia!

Chiaramente ho intervistato una persona che lavora con e per la piattaforma: Giuseppe Scapola (Head of Business Development).

Il tenore delle domande non è stato semplice ma Giuseppe ci ha offerto una prospettiva molto interessante anche sull’evoluzione del sistema bancario.

Venendo all’approfondimento consentitoci da Giuseppe, vi elenco di seguito le domande fatte durante l’intervista.

Domande sul lending crowdfunding

  • Che cos’è Criptalia, qual è la sua “value proposition», qual è il suo ruolo nel mercato del credito in Italia
  • Quali sono i motivi che spingono gli imprenditori a rivolgersi a Criptalia
  • Come Criptalia risponde alle esigenze delle imprese? Tempi, costi, opportunità…
  • Qual è il ruolo del fintech nell’evoluzione finanziaria delle imprese e come Criptalia immagina di cogliere le opporunità del mercato
  • Quali sono le ambizioni, le sfide, le potenzialità che Criptalia vorrà affrontare nel prossimo futuro
  • Quali sono le ambizioni, le sfide, le potenzialità che il sistema imprenditoriale dovrà affrontare nel prossimo futuro e come Criptalia potrà essere di ausilio
  • Come sarà il sistema del credito in Italia nel prossimo futuro
  • Quali professionalità richiederà il cambio di paradigma del credito?
  • Potranno l’intelligenza artificiale, il machine learning e, più in generale, l’avvento della tecnologia soppiantare la capacità di giudizio umano?

Adesso non rimane che guardarsi comodamente il video dell’intervista! #staytuned

Condividi questo articolo se l'hai trovato interessante!

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter

Altri Articoli

Scrivimi per un approfondimento

Iscriviti alla Newsletter

Ø spam, + Valore

Iscrivendoti a questa Newsletter Accetti di ricevere solo comunicazioni di altissimo valore.

L’invio delle email sarà quindicinale o maggiore.

Potrai cancellare la tua iscrizione in ogni momento tramite il link presente in ogni email o scrivendo una messaggio a: [email protected] .