post-thumb

L’affermazione rating bancario: si può migliorare è forte da leggere perché gli imprenditori si scontrano quotidianamente con questo problema. Per migliorare il rating bancario bisogna conoscere il nemico!

E’ necessario sapere come le banche calcolano il rating bancario, qual è l’orizzonte temporale da considerare, gli elementi chiave dai quali partire ma soprattutto le prospettive imprenditoriali.

Cos’è?

Il rating bancario è semplicemente il risultato di una più complessa attività legata alla definizione dell’affidabilità creditizia di un’impresa o, in altre parole, all’individuazione del suo merito credizio.

In un sistema bancocentrico, come quello italiano, conoscere il risultato per cercare di capire come migliorarlo diventa strategico al fine di mantenere inalterato il fido bancario.

Il rating bancario è condizionato da alcuni importanti elementi.

Il risultato non è altro che l’agire, in combinato disposto (direbbero i giuristi), di questi elementi: bilancio, centrali rischi, credibilità del management.

Come ciascun elemento condiziona il risultato non è dato sapere perché ogni banca segue una propria logica ed assegna un proprio grado di importanza. Il monitoraggio di questi elementi non può che portare il miglioramento del rating bancario!

Rating bancario: bilancio

Il primo aspetto fondamentale per migliorare il rating bancario è cercare di addivenire ad una serie di elementi che possano rassicurare il sistema bancario sotto l’aspetto della capacità di rimborso dei finanziamenti.

In questo senso si sta muovendo anche tutta la legislazione in materia di crisi d’impresa.

Presupposto fondamentale è quello finanziario (rimborso corretto dei finanziamenti e assolvimento dei debiti di fornitura).

Non bisogna però dimenticare l’importanza dell’economicità, della redditività dell’impresa in ogni suo aspetto, soprattutto quello caratteristico.

Per non parlare dell’elemento patrimoniale, legato al mantenimento di un basso rapporto di indebitamento.

E’ evidente che ogni equilibrio di bilancio condiziona anche gli altri.

Vi racconto una breve storia di vita quotidiana: di recente ho seguito un’azienda molto ben patrimonializzata che ha vissuto un momento di riduzione del fatturato, il quale ha condizionato la marginalità (già a partire dal margine di contribuzione diretto) e, di conseguenza, la regolarità dei pagamenti di fornitura e finanziari…

Tutto questo ha innescato una crisi di liquidità (peggioramento della posizione finanziaria netta) ottemperata dal sistema bancario a dei costi importanti che hanno ulteriormente aumentato la perdita!

Morale della favola… monitorate il bilancio in ogni suo aspetto!!!

Rating bancario e centrali rischi

Piuttosto di sprecare parole intorno all’importanza della centrale rischi preferisco invitarvi a vedere il video Rating bancario pubblicato sul canale YT.

E’ il mio personale intervento all’incontro, promosso da InnovaImprese, dal titolo “Agevolazioni e accesso al CREDITO per le Piccole e Medie imprese”, organizzato presso la CCIAA di Brindisi il 14 novembre.

Il miglioramento del rating bancario è percorso difficile.

Perché parte dalla conoscenza dei sistemi informativi per arrivare ad una sintesi che è appunto il rating bancario!

E’ evidente che rimango a disposizione per qualsiasi chiarimento!

Come ottenere credito dalle banche è già scritto in questo blog… Speriamo di non avervi scocciato ma per migliorare il rapporto col sistema bancario va fatto un lavoro preventivo di miglioramento continuo dell’intero processo aziendale!