• A scuola di impresa

    A scuola di impresa è una palestra di innovazione nella didattica. In linea con le moderne metodologie di learning by doing

    venerdì 13 febbraio 2015

    Taping kinesiologico e linfo-neuromuscolare

    Il taping kinesiologico nasce dal bisogno di “bloccare” e quindi di mettere in sicurezza un’articolazione.
    L’applicazione del taping consiste nell’utilizzo di una striscia di cerotto, colorato, che grazie a delle ondine adesive permette di bloccare delle articolazioni con dei tiranti (taping kinesiologico), oppure di applicare una forza decontratturante ai fasci muscolari (taping linfo-neuromuscolare).
    Quindi il taping, a differenza di ciò che si pensa, non contiene sostanze chimiche come medicinali.
    L’azione del taping e prettamente biomeccanica. Nell’immagine che segue, si vede l’applicazione di un taping kinesiologico il cui obbiettivo è di mettere in sicurezza un’articolazione per prevenire traumi o anche in post-traumatico come aiuto e sostegno alla terapia riabilitativa.
    Il taping linfo-neuromuscolare serve per decontrarre i muscoli.
    Nelle foto si vede bene l’azione del taping linfo-neuromuscolare che ha un effetto “grinza” sul muscolo al quale è applicato.
    In questo modo, il taping linfo-neuromuscolare, con l’effetto “risucchio”, permette alle fibre muscolari di rilassarsi e decontrarsi, apportando più sostanze nutritive ed un aumento della vascolarizzazione al muscolo dolente.

    In quali casi può essere utile l’applicazione del taping?
    Il taping kinesiologico è utile sia per proteggere un’articolazione pre e post-traumatica, sia per una prestazione sportiva, sia infine per la quotidianità.
    Il taping linfo-neuromuscolare, viene utilizzato in caso di contratture o dolori muscolari, è un ottimo aiuto a dolori della colonna vertebrale, ernie discali, contratture e alterazioni posturali, quali problematiche cervicali e di lombo-sciatalgie acute.  E’ utilizzato anche su gruppi muscolari contratti da eccessivo lavoro fisico.
    Fanno uso del taping gli sportivi professionisti, durante le sedute di allenamento per sviluppare determinati gruppi muscolari.
    dott. Marco Panico

    Fashion

    Beauty

    Travel